Cerca

Crostata sablé breton all’albicocca

Oggi vi propongo un dolce dal sapore estivo molto delicato, la crostata sablé breton all’albicocca.

La sablé breton è una frolla friabile e burrosa che rimane più alta della classica.

Il dolce si compone di una morbida base di sablé breton alla mandorla, uno strato leggero di composta di albicocche e una delicata e setosa namelaka al cioccolato bianco e purea di albicocche.

Il tocco in più in questo caso è dato dalla decorazione un pò diversa dal solito realizzata con un beccuccio a petalo, gocce di composta di albicocche e foglioline di basilico.

Se sei in cerca di un’alternativa con la pasta frolla classica devi assolutamente provare la crostata moderna cocco e more

Questa crostata di albicocche è l’idea perfetta per portare in tavola un dessert fresco, colorato e dal profumo d’estate.

Crostata sablé breton all'albicocca

di Sara Rizzi
Una morbida base di sablé breton alla mandorla farcita con uno strato leggero di composta di albicocche e una delicata e setosa namelaka al cioccolato bianco e purea di albicocche.
Preparazione 1 ora
Cottura 35 minuti
Raffreddamento 1 day 3 ore
Tempo totale 1 day 4 ore 35 minuti
Porzioni 6 persone

INGREDIENTI
  

Sablé breton alle mandorle

  • 3 tuorli (46 g)
  • 120 g di zucchero semolato
  • 1 pizzico di sale
  • 150 g di burro
  • 220 g di farina 00
  • 10 g di lievito per dolci
  • 30 g di farina di mandorle

Namelaka di albicocche (ricetta rivisitata di M. Santin)

  • 4 g di gelatina in fogli Paneangeli
  • 100 g di purea di albicocche
  • 8 g di miele di acacia
  • 110 g di cioccolato bianco
  • 200 g di panna liquida fresca

Composta di albicocche

  • 100 g di purea di albicocche
  • 60 g di zucchero semolato
  • 40 g di acqua
  • 12 g di amido di mais

Decorazione

  • q.b. albicocche
  • q.b. composta di albicocche

PROCEDIMENTO
 

Sablé breton alle mandorle

  • Versate in una ciotola i tuorli con lo zucchero e un pizzico di sale e montateli fino a renderli chiari e soffici. 
    Incorporate il burro a temperatura ambiente dalla consistenza a pomata ai tuorli montati. Aggiungete la farina setacciata con il lievito e la farina di mandorle e mescolate.
    Stendete la frolla tra due fogli di carta forno ad un'altezza di 8 mm e fatela riposare in frigorifero per un'intera notte. 
    Trascorso il tempo di riposo ricavate un disco da 20 cm.
    Cuocete la frolla nello stampo in forno preriscaldato a 180° per 20-22 minuti o comunque finché non assume una colorazione dorata.
    Sfornate, lasciate intiepidire e schiacciate leggermente la frolla al centro con l’aiuto di un cucchiaio in modo da creare un bordo e fate raffreddare completamente.

Namelaka di albicocche

  • Mettete in ammollo la gelatina in acqua fredda per circa 10 minuti.
    Tritate il cioccolato, mettetelo in una ciotola capiente e tenete da parte.
    Lavate e asciugate le albicocche, tagliatele a pezzettini e frullatele con l’aiuto di un mixer o di un frullatore a immersione e passate il composto in un colino.
    Versate la purea in un pentolino con il miele e portate a sfiorare il bollore.
    Aggiungete la gelatina strizzata e mescolate fino a farla sciogliere completamente.
    Versate il composto sul cioccolato tritato e mescolate con una spatola.
    Unite la panna ed emulsionate con un frullatore a immersione, cercando di non inglobare aria.
    Coprite con la pellicola a contatto e fate riposare in frigorifero per almeno 12 ore, meglio se per una notte.

Composta di albicocche

  • Lavate e asciugate le albicocche, tagliatele a pezzettini e frullatele con l’aiuto di un mixer o di un frullatore a immersione e passate il composto in un colino.
    Versate la purea in un pentolino con lo zucchero, l’acqua e l’amido di mais e fate cuocere a fuoco basso fino a raggiungere 83°.
    Versate il composto in una ciotola, lasciate intiepidire a temperatura ambiente e riponete in frigorifero per almeno 3 ore, meglio per una notte.

Assemblaggio

  • Montate la namelaka di albicocche con le fruste elettriche per renderla cremosa e versatela all’interno di una sac à poche con un beccuccio a petalo o a scelta.
    Stendete uno strato di composta di albicocche sulla sablé breton.
    Distribuite la namelaka realizzando una decorazione a vostro piacimento e decorate con gocce di composta e albicocche.
    Fate riposare in frigorifero per almeno 2 ore prima di servire.

Conservazione

  • La crostata all'albicocca si conserva in frigorifero per 2-3 giorni.

Hai provato una mia ricetta?                                                                                                                                                                                Seguimi su Instagram @thesweetieparadise_ e pubblica la tua creazione taggandomi. La ricondividerò nelle mie stories!

Visita il mio profilo Instagram per vedere il video della preparazione di questa torta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *